La tua nazione è 30

MasterClass Vinoè FISAR

28 October 2018

Leopolda, 28 Ottobre ore 10.15: rieccomi ai cancelli d’ingresso un anno dopo con la stessa emozione e ancora più stress!
Come mai? Ormai dovresti essere abituata…mi dice Lorenzo (Sieni), grazie al quale ho l’onore di ritrovarmi qui, in questo contesto stimolante e innovante di vera e propria fucina di idee.

È vero, potrebbe aver ragione, e invece no :-(
Un anno dopo l’altro il challenge aumenta e la pretesa personale di quello che si vuole offrire al proprio auditorio, anche. 
Voglio e devo dare di più, sempre di più.
Lo stimolo e l’obbligo di fare ancora meglio, di sorpassarmi. 
Da qui lo stress, intenso!

Oggi saranno protagonisti “I Millésimes”.
Dopo “Le sfaccettature dello Chardonnay in Champagne” dello scorso anno, mi sono detta che sarebbe stato interessante proporre e trattare l’argomento che differenzia il vino di Champagne dagli altri vini.
“Assemblaggio alla verticale o all’orizzontale? Questo è il dilemma” che soltanto i vignerons della Champagne possono porsi ogni anno.

E poi ci siamo, si comincia!
Ho il piacere di poter ritrovare tra il pubblico dei fedelissimi dello scorso anno tra i quali un gruppo stupendo di Prato, uno Spécial Club pratese, capitanato dall’inarrestabile Simona.
Li catturo tutti e li trasporto, consenzienti, per un’ora e mezzo con me, in Champagne!
Si parte cercando di capire il perché questo nettare possa essere elaborato unicamente qui e poi iniziamo le visite presso i vari Vignerons.
Bonjour, bonjour Clément, e siamo con Hervieux-Dumez e il suo straordinario Spécial Club 2012 in versione Nature e dosata. La grande annata 2012 e la bella materia in tutti e 3 i vitigni hanno permesso a questo artista di elaborare un grande Millésime. Il livello perfezione è tale da consentire le 2 versioni, dosé e pas dosé (da me richiesta e “in esclusiva”).
Ripartiamo lungo la Vallée della Marne e arriviamo da Alexis e vediamo alla nostra sinistra la parcella che ha dato nel 2010 le uve di Pinot Noir che hanno prodotto il bel mosto fermentato e invecchiato oggi diventata la Cuvée che stiamo degustando in formato Magnum, noblesse oblige!

Pausa pic nic con pane sciocco, per rifocillare e risettare le papille.
Terminato? Bene, si riparte!

Coucou Cynthia, nous sommes là.
Eccoci arrivati da Cynthia Perrot per degustare 3 dei suoi 48 Magnum 2008, in esclusiva per Fier Ce Fît.
2008, grande e mitica annata e stupendo Chardonnay di Cynthia che, attenta conoscitrice del suo vitigno, l’ha lasciato pazientemente invecchiare per 10 anni! 
10 anni di cantina sui lieviti e ancora così incredibilmente giovane! Sublime!

Risaliamo la Côte des Blancs e eccoci arrivati da Jean-Luc Gimonnet.
Scendiamo nella sua sala da degustazione e i calici si tingono dei riflessi oro intenso del suo 2004 (!), benvenuti ai ricchi e affascinanti aromi terziari.
Grazie Jean-Luc di regalarci sempre dei momenti paradisiaci!

Dulcis in fundo la tappa dai miei artisti Séverine e Fabien Mathieu: il loro Rosé de Saignée è un paniere di frutti rossi maturi e appetitosi. Prima servito nei calici neri e poi travasato da ciascuno nei calici trasparenti, lascia esplodere il suo affascinante colore sorprendentemente rubino.
Inebriati e felici dobbiamo ripartire, dobbiamo rientrare, non c’è più tempo e, rapidi, rieccoci… alla Leopolda!

Et voilà, c’est fini!
Come tutti i bei viaggi si è tristi allorché finiscono ma la mia passione continua e quella dei miei Vignerons altrettanto: au revoir et à la prochaine!!!

Grazie al mio pubblico partecipe e stimolante!
Grazie ai sommeliers di FISAR, sempre gentilissimi e professionali!
Grazie Lorenzo!
Grazie Vinoè, FISAR Firenze e FISAR nazionale!


Confirm your age

TO VISIT OUR SITE, YOU MUST BE OF LEGAL AGE TO CONSUME ALCOHOL ACCORDING TO THE LEGISLATION IN FORCE IN YOUR COUNTRY OF RESIDENCE. 

BY ENTERING THE SITE, YOU ACKNOWLEDGE THAT YOU COMPLY WITH THIS OBLIGATION AND ACCEPT THE TERMS OF USE OF THE SITE.