Michel Lenique

Rosé

Vallée de la Marne - Pierry
Chardonnay 70% Meunier 30%
Questa Cuvée esce non poco dagli standard attuali. Dietro una presenza fruttata, cara ai vini Rosé di Champagne da aperitivo, sa suggerirci di andare più lontano. L’originalità delle sue note aromatiche e la sua struttura al palato ci invitano a passare a tavola.
Prezzo € 32,00
quantità - +
Aggiungi al carrello
Aggiungi a nominativo

Servizio e abbinamenti

Questo Cuvée meriterà una flûte ben rotonda e un servizio a 10°C.
La sua struttura quasi untuosa e la sua vinosità ci conducono naturalmente agli accordi con la carne rossa ben tenera. Certi salumi artigianali sufficientemente morbidi saranno altrettanto apprezzati.

Analisi visiva

Il colore di questa Cuvée Rosé appare salmonato e sfumato da magnifici riflessi ramati. L’effervescenza è moderata e lenta formando una piccola aureola di schiuma in superfice.

Analisi olfattiva

Il primo naso è ben aromatico, così come deve essere per uno Champagne Rosé, ma l’espressione differisce da quella della maggior parte dei suoi « cugini ». Percepiamo, in effetti, i profumi di frutti rossi (fragole e prugne per esempio), ma anche delle note affumicate e minerali con un fondo di carne. Questo carattere dimostra la fedeltà della Cuvée al suo terroir d’origine. Riscaldandosi ci svela le note di peonia e prugne selvatiche, ma sempre rimanendo in questo contesto minerale e affumicato. È un naso elegante, che invita alla gastronomia.

Analisi gustativa

L’attacco è morbido e fuso. Il vino ci perviene senza aggressività. Durante lo sviluppo della degustazione l’impressione rimane la stessa, il dosaggio del vino apportando più ampiezza ancora e, al tempo stesso, quasi una sensazione d’untuosità. La seconda parte del palato cambia con l’apparizione di tannini che strutturano l’insieme. La vinosità domina così l’effervescenza e rinforza la sensazione «gastronomica » già percepita durante l’analisi olfattiva.

Il finale

Il finale persiste per 8-9 secondi su delle note di kirsch e frutta secca. Termina la sua corsa con una certa rotondità e fa, in tal modo, perdurare gli aromi di fumé.
Michel Lenique

La maison Lenique è stata fondata nel 1768 dal mio avo Alexandre, il cui padre Nicolas, uomo appassionato, era già produttore.

Nel 1960 sarà il mio turno: ho perpetuato con passione la tradizione e il savoir faire traendo spunto e ispirazione dalle innovazioni tecniche. 

Michel

altri champagne di Michel Lenique

Altri Rosé

Contattami